Bando pubblico realizzazione biblioteche scolastiche innovative

Obiettivo del bando è l’acquisizione di proposte progettuali per la realizzazione o l’adeguamento di Biblioteche scolastiche innovative, concepite come centri di informazione e documentazione anche in ambito digitale da parte delle istituzioni scolastiche ed educative statali di ogni ordine e grado, favorendo esperienze di progettazione partecipata, di apertura al territorio e di costituzione di reti.

Approfondisci

iMaS partner ufficiale Arduino

iMaS sigla un’importante rapporto di partnership con Arduino, l’azienda italiana produttrice della scheda elettronica più famosa al mondo. Oltre ad essere annoverati tra i distributori ufficiali di prodotti Arduino originali, la partnership riveste un’importanza strategica in quanto è finalizzata a supportare la realizzazione di applicazioni specifiche a scopi didattici ed educativi nelle scuole di ogni ordine e grado che spaziano dalla microelettronica alla robotica, alla stampa 3D, al coding orientato al firmware.

Approfondisci

Scuola, stanziati 28 milioni per atelier creativi. Il laboratorio diventa ‘Fab Lab’

Il laboratorio cambia pelle e diventa ‘Fab Lab’, atelier creativo dove la didattica si fa con il supporto di stampanti e scanner 3D, di kit per la robotica e per la programmazione informatica.
È stato pubblicato, sul sito del Ministero dell’Istruzione, l’Avviso da 28 milioni di euro per dotare le scuole del I ciclo di istruzione di nuovi spazi didattici in cui gli alunni possano apprendere le competenze tecnologiche di base e coniugarle con manualità, artigianato, creatività. L’iniziativa fa parte delle azioni del Piano Nazionale Scuola Digitale.

Approfondisci

Nuova Modalità di invio dei progetti del PON Ambienti Digitali

Il MIUR definisce nuove modalità di invio dei progetti PON Ambienti Digitali. Secondo la Nota prot. 22259 del 30 novembre 2015, rivolta a tutte le Istituzioni Scolastiche, l’invio dei progetti NON dovrà essere effettuato sulla casella di posta elettronica certificata MIUR, bensì, il file dovrà essere firmato digitalmente e caricato sulla piattaforma finanziaria.

Approfondisci